Il perché di questo blog

"Scrivo per non perdere il vizio di dire le cose.Scrivo nel tentativo di lasciare una traccia.Scrivo per paura che i pensieri mi passino di mente.Passeggio con la penna su questo foglio bianco e lo lordo di idee.Ci gioco, lo uso, mi faccio sedurre, usare, tentare.Con la penna dico tutto, non mento, non ho pudore.Dove la … Continua a leggere Il perché di questo blog

Maria Maddalena

Santa Maria Maddalena spalanca le porte e muovi le corde del nostro cuore per poter annunciare, come te, che Cristo è Risorto. Santa Maria Maddalena, insegnaci l’audacia di un cuore innamorato che non teme per sé, ma sogna solo di abbracciare il Signore della Vita. Santa Maria Maddalena, insegnaci a correre per proclamare senza timore … Continua a leggere Maria Maddalena

La croce: il trionfo della bellezza

“Tu sei il più bello tra i figli dell’uomo” (Salmo 44). Abbiamo un po’ di difficoltà ad accostare alla croce queste parole del salmo. Vediamo un uomo sfigurato che quasi nulla ricorda della bellezza. Una bellezza apparentemente svanita, cancellata con il ripetersi dei colpi che gli hanno inflitto. Eppure la bellezza di cui parla il … Continua a leggere La croce: il trionfo della bellezza

La lavanda dei piedi: il “primato” della fragilità.

ARCABAS. Lavanda dei piedi. «Quando arrivò il suo turno, Simon Pietro gli disse: - Signore, tu vuoi lavare i piedi a me? Gesù rispose: - Ora tu non capisci quello che io faccio; lo capirai dopo. Pietro replicò: - No, tu non mi laverai mai i piedi!» (Gv 13, 6-8) Confesso che a me Pietro … Continua a leggere La lavanda dei piedi: il “primato” della fragilità.

Lo “spreco” dell’intuito femminile

Gesù si trovava a Betània, nella casa di Simone il lebbroso. Mentre era a tavola, giunse una donna che aveva un vaso di alabastro, pieno di profumo di puro nardo, di grande valore. Ella ruppe il vaso di alabastro e versò il profumo sul suo capo. Ci furono alcuni, fra loro, che si indignarono: «Perché … Continua a leggere Lo “spreco” dell’intuito femminile

Covid e giovani: sfide e risorse educative

L’emergenza della Pandemia da Covid 19 ha contribuito a dipingere una situazione del tutto negativa del mondo giovanile, a mio avviso incompleta e poco vicina alla verità. Attualmente, infatti, le nuove generazioni stanno diventando “trasparenti” anche fisicamente: i vari decreti del governo che si sono succeduti durante questa emergenza hanno negato, gradualmente, la frequentazione di … Continua a leggere Covid e giovani: sfide e risorse educative

Vita

Vita Tanto lunga quanto la rapidità necessaria al dileguarsi del suo nome. Un groviglio di passioni lotte desideri emozioni tradimenti scanditi da un cuore sempre presente. Vita. o la ami o ti travolge, lasciandoti inerme. Vita Libro dalle pagine vergini, aperte al possibile. Vita. Tempo intessuto di altro capace di trafiggermi, eppure così essenziale da … Continua a leggere Vita

Per una pedagogia dello sguardo/3 – Uno sguardo accogliente

Ho già espresso quanto sia importante educare le nuove generazioni ad avere uno sguardo curioso, che si prende cura della realtà cercandovi, all'interno, quei germi di novità su cui puntare per innescare scintille di rinnovamento che puntino verso il bene comune, promuovendo uno stile solidale a tutti i livelli perché nessuno possa essere lasciato indietro. … Continua a leggere Per una pedagogia dello sguardo/3 – Uno sguardo accogliente

Per una pedagogia dello sguardo/2 – Uno sguardo “curioso”

In questa seconda tappa della mia riflessione sulla pedagogia dello sguardo, vorrei far emergere un altro aspetto essenziale. Nel mio scritto precedente, avevo affermato che è necessario far emergere, dal nostro voler essere attori e protagonisti di un cambiamento che cominci da noi, uno sguardo “com-mosso” che parta, cioè, dall'imparare a saper muoversi non da … Continua a leggere Per una pedagogia dello sguardo/2 – Uno sguardo “curioso”

Per una pedagogia dello sguardo/1 – Uno sguardo “commosso”

Comincio oggi, una serie di riflessioni su ciò che, secondo me, dovrebbe innescare un profondo cambiamento nel nostro stile di vita, che segni un punto di rottura con quello che la Pandemia ha fatto emergere come sbagliato e più infetto del virus che stiamo combattendo. Viviamo in un mondo segnato da profondi e frenetici cambiamenti. … Continua a leggere Per una pedagogia dello sguardo/1 – Uno sguardo “commosso”

Uscire dall’egoismo con la “solidarietà educativa”

La stretta pandemica ha fatto emergere ancora più chiaramente come, tra le istituzioni, quella scolastica abbia urgenza di essere ripensata non solo a livello di risorse strutturali ma anche, e soprattutto, sotto l’aspetto puramente educativo e relazionale che ne costituiscono la base su cui costruire il tipo di uomo che, conseguentemente, ne viene fuori. Mai … Continua a leggere Uscire dall’egoismo con la “solidarietà educativa”